Vita Sacramentale

Nel cammino di fede di ogni cristiano i Sacramenti segnano un momento di grazia particolare che infondono i doni del Cristo Risorto all’uomo che cammina nel suo pellegrinaggio terreno avente come fine la gioia della vita eterna.
Di fatto i Sacramenti per un cristiano segnano i momenti importanti della vita: la nascita (Battesimo), la crescita (Confessione, Comunione e Cresima), la scelta di vita (Matrimonio o Ordine), l’eventuale malattia (unzione degli infermi).
I Sacramenti del Battesimo, della Comunione e della Cresima costituiscono l’Iniziazione Cristiana perché inseriscono nella comunità cristiana con tutti i doni elargiti dal Signore.
Il momento della dipartita é accompagnato dal Viatico ossia la ricezione dell’Eucarestia per l’ultima volta con l’assoluzione generale dei propri peccati. Il Sacramento dell’unzione degli infermi, come dice la parola stessa, dona il conforto agli ammalati e quindi va vissuto in precedenza e non nei momenti che precedono la morte o quanto il malato non é più cosciente.
Dopo il decesso la comunità cristiana si stringe attorno alla famiglia del defunto con la preghiera e l’affetto cristiano fino al giorno dell’accompagnamento alla sepoltura che trova il suo vertice nella  celebrazione eucaristica con il rito delle esequie (comunemente chiamato funerale).

 

Battesimo

Il Sacramento del Battesimo introduce nella Chiesa, toglie al battezzato il peccato originale e dona la figliolanza divina donando al battezzato la possibilità della salvezza eterna.

I Battesimi si celebrano, in genere, nella seconda domenica del mese secondo un calendario prestabilito. È possibile chiedere che il Battesimo venga celebrato durante la S. Messa delle ore 9.30 oppure con la celebrazione del soloCammino Battesimale rito del Battesimo la domenica mattina alle ore 11.30 oppure il pomeriggio alle 16, secondo quanto previsto dal seguente calendario:

  • domenica 20 gennaio 2019 alle ore 16;
  • domenica 10 febbraio 2019 alle ore 11.30;
  • domenica 12 maggio 2019 alle ore 16;
  • domenica 2 giugno 2019 alle ore 11.30;
  • domenica 14 luglio 2019 alle ore 16;
  • domenica 11 agosto 2019 alle ore 11.30;
  • domenica 8 settembre 2019 alle ore 11.30;
  • domenica 13 ottobre 2019 alle ore 16;
  • domenica 10 novembre 2019 alle ore 11.30;
  • domenica 8 dicembre 2019 alle ore 16.

 

Confessione, Comunione e Cresima

Prima ComunioneQuesti Sacramenti completano l’Iniziazione Cristiana e inseriscono in pienezza nella Chiesa sperimentando la misericordia di Dio, vivendo la piena Comunione sacramentale e ricevendo il dono dello Spirito Santo.
Il cammino di preparazione si inserisce nel più ampio cammino di catechesi che accompagna le giovani generazioni dai sei ai tredici anni e li prepara ad incontrare il Signore, a vivere Prima Confessionedella Sua Parola e fare della propria vita un’offerta gradita al Signore. Il cammino prosegue con il catechismo per adolescenti e giovani.
Per il primo anno di catechesi e per gli anni in cui é prevista la celebrazione di un Sacramento sono proposti degli itinerari di fede e di catechesi anche per i genitori dei bambini e dei ragazzi. In questo anno pastorale 2018-19 gli incontri per i genitori dei confessandi sono previsti il 20 gennaio 2019, il 24 febbraio 2019 e il 24 marzo 2019; per i genitori dei comunicandi il 10 febbraio, il 24 marzo e il 5 maggio 2019; per i genitori dei cresimandi il 24 febbraio, 7 aprile e il 12 maggio 2019. I Sacramenti saranno celebrati: Prima Confessione domenica 31 marzo 2019; Prima Comunione il 6 maggio 2019 e la Cresima il 11 giugno 2019.
Per tutte le informazioni circa i cammini previsti in Parrocchia vedi la sezione Catechesi.

 

Matrimonio

I giovani che desiderano offrire la loro unione matrimoniale al Signore come meta del loro cammino di fede e come inizio del nuovo status di vita inseriti pienamente nella comunità cristiana devono contattare per tempo d. Giordano recandosi presso l’archivio parrocchiale aperto tutte le domeniche dalle 16 alle 17,30 in piazza Giuramento 100 (l’ex studio del don dell’Oratorio) o contattarlo telefonicamente o via mail.

Il tempo opportuno é di circa un anno prima del matrimonio per iniziare il cammino di preparazione, soprattutto se i fidanzati non hanno frequentato il corso di preparazione al matrimonio, e fissare la data delle nozze. L’elenco dei corsi di preparazione al matrimonio si possono trovare nell’area fidanzati accedendo alla home del sito della nostra Diocesi (www.diocesibg.it). Sempre in questa area si trovano tutte le indicazioni per la documentazione da produrre, che più sotto si riassume, e  un modulo per preparare il libretto di matrimonio.

Circa tre mesi prima della data fissata é necessario portare i seguenti documenti da parte di ogni nubendo:

  • certificato di battesimo da richiedersi presso la Parrocchia in cui si è ricevuto il Sacramento;
  • certificato di Cresima da richiedersi presso la Parrocchia in cui si è ricevuto il Sacramento;
  • certificato cumulativo da richiedere presso il Comune di residenza;
  • attestato di frequenza al corso di preparazione al matrimonio;
  • compilare la richiesta di matrimonio che viene consegnata al primo incontro;
  • compilare il modulo con i dati anagrafici dei testimoni che viene consegnato al primo incontro.

Si verrà poi accompagnati per i passi successivi che prevedono la promessa matrimoniale, le pubblicazioni civili e canoniche, e la preparazione della celebrazione del rito del matrimonio.

 

Unzione degli infermi

Il Sacramento dell’unzione dona il conforto della fede a chi ha contratto una malattia grave, o a chi, anche dopo aver ricevuto il Sacramento, si trova in una situazione più grave, oppure guarito dalla malattia precedente ne contrae un’altra.
Per questo si invitano i fedeli ammalati e i parenti a non attendere gli ultimi momenti di vita per chiedere questo Sacramento, ma a riceverlo nella consapevolezza che la partecipazione alle sofferenze di Cristo rende sollievo all’anima e al corpo.

É possibile contattare don Giordano, don René o don Marco. In caso di urgenze, anche in orario non consueto, per contattare don Giordano o don Marco è necessario chiamare il numero del centralino del Monastero (035795025) e  lasciare un messaggio in segreteria (digitando il tasto 1) oppure parlare con un monaco (digitando il tasto 2). Sempre in caso di urgenze per contattare don René chiamare il numero 035 795 930.